venerdì, Aprile 12, 2024

Battipaglia. Vertenza Fos: l’azienda tra 3 settimane avvierà le procedure per la chiusura. Il ministro Urso:”Siamo impegnati a trovare una soluzione”

Vertenza Fos – Prysmian, ieri il tavolo di crisi a Roma al ministero delle Imprese e del Made in Italy. La F.O.S. del gruppo Prysmian ha manifestato l’intenzione di non produrre più fibra ottica nel sito di Battipaglia. L’incontro è stato presieduto dal ministro Adolfo Urso insieme al sottosegretario di Stato con delega alle crisi di impresa, Fausta Bergamotto. Presenti i vertici dell’azienda, il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, e i rappresentanti sindacali del sito produttivo. Lo fa sapere il Mimit attraverso un comunicato. “Siamo fortemente impegnati nell’individuare una soluzione per il futuro dello stabilimento produttivo, salvaguardando un’attività ad altissimo valore strategico a cui non intendiamo rinunciare. Continueremo il confronto con tutti gli attori affinché questa azienda, dall’elevato patrimonio tecnologico, possa continuare a competere a livello globale”, ha affermato Urso. “A fronte dell’indisponibilità del gruppo a proseguire la produzione nel sito di Battipaglia – si legge nel comunicato – il Mimit si era già attivato per monitorare l’eventuale interesse di altri soggetti industriali interessati a subentrare a Prysmian. Al momento sono attive tre interlocuzioni per il rilancio del sito, due realtà straniere e una nazionale, attive nel settore della fibra ottica. A conclusione di un’ampia discussione, il sottosegretario Bergamotto ha chiesto all’azienda tre settimane di tempo per portare avanti delle verifiche approfondite in tal senso. La società si è detta disponibile ad attendere prima di avviare la procedura di chiusura e conferma l’impegno ad agevolare l’ingresso nel sito di un nuovo soggetto a condizioni e termini di favore”.


   

Articoli simili

SEGUICI

11,542FansMi piace
85FollowerSegui

Ultimi articoli