martedì, Aprile 23, 2024

Scafati e Pagani, servizio straordinario di controllo del territorio da parte dei carabinieri: scattano due arresti e tre denunce

-Comunicato stampa-

Nel pomeriggio del 6 marzo scorso, a Scafati e Pagani, i Carabinieri del Reparto Territoriale di Nocera Inferiore (SA) hanno svolto un servizio straordinario di controllo dinamico del territorio finalizzato alla prevenzione e repressione dei reati in genere, con particolare attenzione ai delitti contro il patrimonio in relazione ai furti in abitazione e nelle attività commerciali. Il controllo dei Carabinieri, che ha visto l’impiego di personale delle Tenenze del luogo, della Sezione Radiomobile e di quella Operativa del Norm di Nocera Inferiore, nonché l’ausilio di altri reparti contermini, di squadra di supporto della Compagnia di Intervento Operativo e di unità cinofila, è stato esteso anche alla verifica del rispetto delle norme del Codice della Strada. Nel corso dell’operazione, disposta dal Comando Provinciale Carabinieri di Salerno, che ha impiegato un dispositivo composto complessivamente da 13 pattuglie e 30 militari, sono stati controllati 119 veicoli, identificate 121 persone e comminate 15 sanzioni per violazioni al Codice della Strada, nonché deferite a questa
Autorità Giudiziaria:

  • in stato di arresto, L.N., 58enne, e C.L., 54enne, entrambi di Pagani, per “furti tentati e consumati”, commessi nella zona di via San Roceo a Pagani:
  • in s.l., due persone per “detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e porto di armi ed
    oggetti atti ad offendere”.
    Inoltre, nell’ambito della vigilanza straordinaria dell’ispettorato nazionale del lavoro, i Carabinieri del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Salerno hanno deferito in stato di libertà il proprietario di una attività imprenditoriale dell’Agro Nocerino-Sarese per impiego di manodopera priva di permesso di soggiorno e violazioni Testo Unico sulla sicurezza e tutela salute dei lavoratori sui luoghi di lavoro, applicando anche la sospensione per lavoro a nero ed elevando sanzioni amministrative per un importo di circa 90.000,00 euro.

Articoli simili

SEGUICI

11,542FansMi piace
85FollowerSegui

Ultimi articoli