sabato, Maggio 25, 2024

Nocera, non versavano le imposte sui prodotti energetici: squestrati 40 milioni dalla Gdf

Nocera. La Guardia di Finanza del Comando Provinciale di Salerno ha effettuato un sequestro preventivo di beni, valori mobiliari e immobili di circa 40 milioni, a seguito delle indagini preliminari nei confronti di 10 persone. Le accuse rivolte a quest’ultimi sono di: sottrazione all’accertamento e al pagamento delle accise sui prodotti energetici, formazione fittizia del capitale sociale, bancarotta fraudolenta, mancata esecuzione dolosa di un provvedimento del giudice. E, ancora,  truffa, autoriciclaggio, dichiarazione fraudolenta mediante fatture e altri documenti per operazioni inesistenti ed emissione di fatture false. Dall’inchesta svolta dal Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria di Salerno, le persone indagate sarebbero il rappresentante legale, il liquidatore e i membri del collegio sindacale di una società, la quale commerciava merci petrolifere. Mettendo in atto una serie di pratiche ingannevoli, tra cui la simulazione di acquisti di prodotti energetici da immagazzinare all’estero tramite un altro soggetto economico, la società è riuscita a eludere il pagamento di accise per oltre 30 milioni. A seguito di queste azioni, la società ha dovuto affrontare difficoltà finanziarie che le hanno impedito di adempiere ai propri obblighi fiscali. Allo stesso tempo tramite false perizie aumentavano il capitale sociale a mezzo di conferimenti di beni societari supervalutati. Inoltre ssono state individuate fatture inesistenti per un importo superiore ai 26 milioni di euro, i cui guadagni sono stati reciclati effettuando mediante altre false fatture di acquisto di merci in Cina.

Articoli simili

SEGUICI

11,542FansMi piace
85FollowerSegui

Ultimi articoli