sabato, Maggio 25, 2024

Battipaglia. Fos, 300 licenziati. Oggi incontro a Confidustria. Sale la rabbia dei lavoratori per la mancanza di un accettabile piano sociale

Vertenza Fos, c’è rabbia tra i lavoratori del gruppo Prysmian dopo la sottoscrizione del verbale di cassa integrazione. I 300 dipendenti potrebbero accendere il conflitto sindacale, fino ad oggi molto contenuto proprio per cercare di trovare una soluzione condivisa con i vertici aziendali. Vertici che a quanto pare non hanno illustrato un piano sociale accettabile per chi verrà espulso definitivamente dal ciclo produttivo e resterà senza occupazione. Oggi ci sarà in Confindustria a Salerno un incontro tra le organizzazioni sindacali, la Rsu e i rappresentanti della Fos Prysmian, con la chiamata di tutti i lavoratori a presidiare dinanzi all’ingresso del palazzo degli industriali, nell’attesa di risposte concrete. Non si esclude che possa salire la tensione nervosa tra le parti e giungere ad una rottura dei rapporti finora concilianti. Dopo mesi di trattative, di riunioni e di confronti, allo stato non c’è alternativa alla chiusura del sito produttivo della fibra ottica di Battipaglia con in organico 300 dipendenti e con un indotto di altrettanto piccole imprese. Nessuno tra le tre ipotesi di interessamento al rilevamento dello stabilimento è andato a buon fine, di conseguenza si è ormai giunti allo stop delle macchine e al licenziamento collettivo. Una vera e propria tragedia economica e sociale per la città di Battipaglia e per tutti i comuni limitrofi interessati dalla chiusura della Fos Prysmian.

Articoli simili

SEGUICI

11,542FansMi piace
85FollowerSegui

Ultimi articoli