venerdì, Maggio 27, 2022

Lo Sporting per la seconda volta al 94’ beffa il Tempalta e vince per 3- 2

All’andata lo Sporting vinse sempre con un goal al 94’

Una partita al cardiopalma quella tra Tempalta e Sporting, con un finale da brividi che vede come all’andata vincente la compagine battipagliese in zona Cesarini. Non è stata una partita semplice per la capolista che di fronte ha trovato un Tempalta che quarto in classifica era in cerca di punti importanti per la corsa ai play off. 

La gara inizia con i ragazzi di mister Salerno che entrano in campo con la giusta concentrazione e mettono seriamente in difficoltà la compagine di casa, nei primi 15 minuti, in almeno quattro occasioni. lo Sporting meriterebbe subito il vantaggio, ma è il Tempalta che approfittando di un errato disimpegno difensivo di Leo (tra i migliori in campo) consente a Trotta di arrivare in area di rigore e battere un incolpevole Morra. La reazione dei battipagliesi non si fa attendere e al 20° pt è Landi che assistito da Rizzo tira ed insacca in rete la palla che porta la partita in parità. Lo Sporting non sembra appagato dal risultato e si propone più volte nella metà campo avversaria.

Nel secondo tempo sembra che la musica non cambi, anzi prima un indemoniato Rizzo mette Crisci nelle condizioni di poter far gol ma Frunzo gli sbarra la strada e poi lo stesso Crisci fa un assist al bacio per Tenaglia che batte il portiere avversario in uscita. Sembra ormai fatta ma Salerno deve ricorrere a due cambi per infortunio, prima Tolomeo deve abbandonare per infortunio muscolare (sostituito da un ottimo Di Somma) e poi Longobardi prende il posto di Landi  a causa di una contusione alla caviglia.

A questo punto è il Tempalta che inizia a farsi vivo dalle parti di Morra che con due decisivi interventi al 30°st su tiro di Santomauro e  poi al 39°st su tiro da fuori area di Grippo, salva momentaneamente il risultato. La partita però non è terminata e al 42°st  la squadra di casa pareggia. L’autore del  goal è Taurone che raccoglie un cross di Santomauro e insacca la palla del 2-2 alle spalle di un incolpevole Morra. Palla a centro campo e si riparte con i ragazzi di mister Salerno tutti in avanti, provando a buttare il cuore oltre l’ostacolo e la loro caparbia viene premiata al 49°st quando su calcio d’angolo, Longobardi chiama lo schema e tra tutti stacca Zoccola che insacca il gol vittoria.

Mister Salerno a fine gara: “E’ stata una partita fantastica abbiamo dominato il primo tempo e meritavamo di essere in vantaggio almeno per 3-1. Loro alla prima occasione ci hanno punito ma per fortuna ho ragazzi fantastici e straordinari che ci credono sempre fino alla fine  e come nel girone d’andata è finita bene per noi. Questi sono tre punti fondamentali per come si è sviluppato il campionato. Non vincere qui sarebbe stato dire addio al primo posto. Questo è un gruppo anzi una FAMIGLIA fantastica e siamo tutti uniti a partire dal presidenti Prisco e Fortunato al direttore sportivo Christian Noschese allo staff tecnico ,oltre me il preparatore dei portieri D’Arienzo ,il massaggiatore Ramaglia e il dirigente Trimarco. Tutti uniti  per raggiungere il nostro obiettivo finale, dispiace per loro che per la seconda volta perdono al 94° ma il calcio è questo”.


Articoli simili

SEGUICI

11,542FansMi piace
79FollowerSegui

Ultimi articoli