sabato, Maggio 21, 2022

Battipaglia, il giorno dopo le minacce alla Francese si interroga

BATTIPAGLIA: E’ un giorno che di sicuro rimarrà negli annali della storia di questa città. Uno tra i tanti in verità, che lascia l’amaro in bocca ai tanti cittadini, alle prese con eventi dei quali legano il nome di Battipaglia a nefasti ricordi. Il caso ultimo, della busta con proiettile, piccolo calibro sembra, recapitata al Sindaco Cecilia Francese, è stato oggetto di discussioni e di malumori. Capita sempre nel momento che meno ti aspetti, e questa volta, capita, guarda caso, nel momento esatto in cui la macchina comunale ufficializzava le proprie componenti. Che dire, una vera e propria sfortuna oppure un disegno di uno scapestrato che ha voluto lasciare un marchio sulla nostra città? Gli inquirenti avranno il loro da farsi e muoversi alla ricerca dello sventurato improvvisatosi malavitoso sarà compito arduo. Resta nei fatti quella lettera, scritta al computer, con una forma lessicale buona e che lascia commenti in ogni angolo della città. C’è chi si schiera a favore del Sindaco, che ha immediatamente riportato il fattaccio e chi invece ha sostenuto che la stessa Francese, avrebbe dovuto un attimo assorbire il colpo e non buttarlo alla gogna mediatica, alla quale è stata data ancora una volta questa città. L’attenzione, comunque, è sul contenuto della stessa. Come si evince infatti, le accuse erano rivolte anche al suo compagno Gerardo Rosania, già Sindaco di Eboli e “padre” di quel provvedimento, che fece abbattere tutte le abitazioni abusive lungo il tratto litorale del comune eburino. Cosa può significare tutto ciò? Dare una logica spiegazione è francamente azzardata, e nemmeno la cosiddetta “palla di vetro” potrà dare una spiegazione. L’unica è che Battipaglia, ancora una volta è sotto l’occhio attento degli inquirenti che bene sapranno vagliare ogni singola movimentazione. La Francese quindi, sa di avere a che fare con un fantasma che ruota intorno agli interessi, eventuali, di questo comune, che deve risanare troppe cose, ma non può abbandonare la sua ripresa, anche economica, oggetto evidente dello scapestrato autore di tale fandonia imbustata.

                                                                                                                              Giovanni Coscia


Articoli simili

SEGUICI

11,542FansMi piace
79FollowerSegui

Ultimi articoli