lunedì, Gennaio 25, 2021

Pontecagnano. Sorridiamo con gli occhi: gesti ed azioni per praticare la gentilezza

Il Comune di Pontecagnano Faiano aderisce a #SorridiamoConGliOcchi, l’iniziativa promossa in occasione della Giornata Mondiale della Gentilezza, che si celebra ogni 13 novembre.

Grazie alla collaborazione precedentemente stabilita con l’Associazione Cor et Amor, deputata al coordinamento della Rete Nazionale degli Assessori alla Gentilezza, l’Ente ha inteso sostenere l’idea di divulgare una foto di alcuni suoi rappresentanti al fine di promuovere l’utilizzo dei dispostivi di sicurezza, senza tuttavia rinunciare a veicolare messaggi di gioia e fraternità.

A corredo della promozione di questo momento, l’Amministrazione Comunale ha altresì voluto dare vita ad un’azione di supporto ad una comunità della Costa D’Avorio mediante la donazione di cento banchi inutilizzati all’interno degli Istituti del territorio.

Attraverso l’Associazione Ama Come Puoi, presieduta da Carmen Mirabella, ed il coordinamento di Padre Constant, gli arredi arriveranno nelle prossime ore a destinazione, nelle scuole materne e primarie del dipartimento di Koun Fao.

“Sorridere con gli occhi è quanto ci dobbiamo apprestare a fare tutti i giorni per noi e per le persone che ci stanno accanto”, ha affermato il Delegato alla Gentilezza del Comune Rosa Lembo. “Le mascherine ci coprono parte del viso, ma non limitano il nostro sguardo, che deve essere volto ad un futuro più roseo, sereno, da costruire sulle basi della gentilezza, che è cortesia, vicinanza, amore. Proprio in virtù di questi sentimenti, è nata la volontà di stringere una collaborazione con Ama Come Puoi, che è il volano attraverso cui abbiamo deciso di compiere un atto di solidarietà e di fratellanza verso studenti di una realtà lontana, a cui ci sentiamo tuttavia vicini”.

“Sosteniamo con forza un’iniziativa che è un inno alla resilienza, al coraggio, alla solidarietà tra individui che vivono, insieme, un momento di grande sofferenza ed incertezza. Lo facciamo certi di poter trasmettere, con una semplice foto, la fiducia nei gesti più semplici eppure essenziali per riconsegnare speranza alla nostra comunità. In primis, usare gli occhi per dire le parole più belle: ti sono vicino, teniamoci per mano, viviamo con responsabilità ma senza perdere l’entusiasmo per le piccole cose. I dispositivi di protezione vanno indossati: come tutti auspichiamo, quando questo momento sarà finito ci riapproprieremo delle nostre libertà e dei nostri sorrisi. Per ora, sorridiamo con gli occhi e pratichiamo la gentilezza con atti che possono cambiare il destino di chi ci sta intorno. Non ultimi, i bambini della Costa  D’Avorio, a cui arriveranno ben cento banchi resi dalla nostra città; una città che riconosce il valore della generosità e dell’impegno anche nei momenti più duri”, ha concluso il Sindaco Giuseppe Lanzara.

Articoli simili

SEGUICI

10,235FansMi piace
61FollowerSegui

Ultimi articoli

Battipaglia. Sospensione idrica, chiuse le scuole fino al 27 gennaio

Scuola, domani e dopodomani nuovamente vietate agli studenti. Ordinanza sindacale di chiusura causa problemi igienico sanitari dovuti alla sospensione idrica in città...

Caserta. 22enne con deficit cognitivo picchiata e violentata, arrestate 3 persone

Maddaloni (Ce). La Procura della Repubblica presso il Tribunale Santa Maria Capua Vetere ha fatto arrestare dagli agenti del Commissariato di Maddaloni...

Pontecagnano. Autobus di linea senza revisione, sequestrato dalla Polizia Stradale

La Polizia Stradale, nell’ambito dei servizi disposti dalla superiore direzione compartimentale, nel  fine settimana, ha sequestrato un autobus di linea con a bordo...

Asd Battipagliese Volley sconfitta nella prima di campionato

Sconfitta l’Asd Battipagliese Volley nella prima partita del campionato nazionale di B2 femminile girone M2. Dopo un lungo stop a causa del...

Battipaglia. Scuola Salvemini, stamattina il rientro in classe (Video)

Battipaglia. Finalmente si riaprono le classi dell'Istituto Comprensivo della Scuola Salvemini. Rientrano a scuola quarte, quinte elementari e il ciclo delle scuole...