domenica, Settembre 19, 2021

Vaccini. Aperto hub a Capodichino, convocati 2.000 cinquantenni

Apertura e scorrimento rapidissimo dei cittadini per il centro vaccinale di Capodichino che è stato inaugurato ieri mattina a Napoli. Il centro si trova in un enorme hangar di Atitech che Gianni Lettieri ha messo gratuitamente a disposizione delle Asl Napoli 1, 2 e 3 per il più grande hub di Napoli e della Campania. Il centro è stato allestito in un paio di settimane e l’enorme edificio dedicato agli aerei è ora una sorta di ospedale vaccinale dal 10.000 metri quadrati con 32 box per le somministrazioni, 14 postazioni di accettazione, ampi spazi per compilare il modulo pre-vaccino e un altro ampio spazio per l’attesa dopo la somministrazione, con annesse aree per eventuali controlli medici dopo la siringa e un pronto soccorso.
    Ieri, per la prima giornata c’erano 2.000 convocati della categoria 50-59 anni: l’apertura, dopo l’inaugurazione con la visita del governatore Vincenzo De Luca insieme a Lettieri e ai dirigenti delle tre Asl, era prevista alle 11.30 ma almeno mezz’ora prima erano giunte molte persone e i cancelli sono stati aperti, anche con il parcheggio da 250 posti auto. La mattinata di vaccinazioni è stata molto fluida, ma il centro è pensato anche per 6-8.000 vaccini al giorno. Oggi sono convocati 3.500 cittadini a Capodichino, poi da martedì si passa a 4.000 al giorno, sempre della categoria 50-59 anni mentre domenica prossima si arriva a quota 5.000 in un giorno. In totale solo negli hub vaccinali della città di Napoli dell’Asl Napoli 1 oggi ci sono 10.513 convocazioni.

Articoli simili

SEGUICI

11,542FansMi piace
72FollowerSegui

Ultimi articoli