venerdì, Settembre 24, 2021

Zaki, resta in carcere, rinnovata la custodia cautelare

Patrick Zaki resta in carcere. Non si sa ancora per quanti giorni, ma per ora ci resta. E’ questo in sostanza l’esito di una nuova udienza sul rinnovo della custodia cautelare al Cairo per lo studente egiziano dell’università “Alma Mater” di Bologna in prigione in Egitto da oltre un anno e mezzo con l’accusa di propaganda sovversiva su internet. “E’ stata rinnovata”, ha detto una sua legale, Hoda Nasrallah, riferendosi alla custodia cautelare ma senza poter precisare per quanti giorni: questo verrà notificato “domani o dopodomani”, ha aggiunto l’avvocatessa contattata per telefono. L’annuncio è arrivato prima del previsto, dato che in genere la notifica dell’esito delle udienze viene dato il giorno dopo, ma stavolta è stata una delle rare eccezioni a questa regola. Si tratta dunque ora di apprendere se l’ennesimo prolungamento sarà, come di norma, di 45 giorni o meno, come ha lasciato supporre la legale senza voler formulare ulteriori previsioni sull’esito dell’udienza svoltasi presso il Tribunale allestito nell’Istituto per assistenti di polizia, annesso al carcere di Tora, all’estrema periferia sud del Cairo dove Patrick è rinchiuso dormendo per terra. Viene disatteso dunque l’augurio espresso da Riccardo Noury, portavoce di Amnesty International Italia, che per Patrick “18 mesi e mezzo di detenzione, senza potersi difendere” fossero “sufficienti”.

Articoli simili

SEGUICI

11,542FansMi piace
73FollowerSegui

Ultimi articoli