domenica, Novembre 27, 2022

Prima sconfitta allo Zauli in serie A2 per la Omeps Afora Givova Battipaglia

Articolo di Paolo De Vita pubblicato su Spunti&Appunti

Non bastano tanto cuore e una buona dose di determinazione alla “rattoppata” Omeps Afora Givova Battipaglia per conquistare i due punti in palio nella gara casalinga valevole quale sesta giornata del campionato di serie A2. La capolista del girone B è costretta a cedere il passo alle marchigiane della Thunder Matelica Basket, che hanno violato il Palazauli col punteggio di 53-62, al termine di un incontro apparso equilibrato fino al terzo periodo.
Onore alle odierne avversarie delle biancarancio, ma sulla condotta di gara delle locali pesano le contemporanee assenze di due “titolari” del calibro di Alford e Milani, nonché delle giovani di sicuro affidamento come Chiapperino, Zanetti e Federica Chiovato.
Praticamente uno stillicidio in termini di infortuni con l’infermeria quasi più affollata della panchina a disposizione del trainer battipagliese.
La cronaca:
Coach Maslarinos schiera l’unico quintetto plausibile: Castelli, Potolicchio, Rylichova, Seka e Cutrupi, concedendo minuti, durante il match, a Feoli e Lombardi.
La gara veloce, molto fisica ed atletica entra subito nel vivo con le battipagliesi che non si tirano certamente indietro. Prima ribaltano lo svantaggio derivante da due triple ospiti (2-6 al 2′) con i punti di Potolicchio, Cutrupi e Rylichova (sua la tripla del 10-6 al 5′) e poi amministrano la prima frazione colpendo da sotto misura con Seka e, in campo aperto, con Potolicchio e ancora Rylichova (16-11 al 10′). Nel secondo quarto la pressione delle ospiti si fa più costante e minacciosa. Gonzales avvicina il Matelica (16-15 all’11’), poi prima Gramaccioni e quindi Zamperini firmano il.sorpasso (19-22 al 13′). La risposta delle biancarancio è affidata ad una tripla di Castelli che ristabilisce la parità e poi ai canestri di Cutrupi e Rylichova (26-22 al 15′). Battipaglia potrebbe meglio sfruttare le opportunità dalla lunetta, dove ottiene un modesto 4/8. Le marchigiane ne approfittano nel finale di tempo portando in parità l’incontro grazie a Gramaccioni che, sulla sirena, sigla la tripla del 31-31.
La gara si conferma in equilibrio anche nel terzo periodo. All’iniziale vantaggio del Matelica replicano due volte Cutrupi e Seka (37-33 al 23′). Ospiti di nuovo avanti con una tripla di Zamperini e un’entrata di Gonzales (37-38 al 25′). Le battipagliesi sono “prese per mano” dalla lunga Cutrupi, ma i suoi 5 punti consecutivi non bastano a recuperare il divario, perché sulla sirena, proprio come già avvenuto sul finale di primo tempo, arriva, ferale, la tripla delle ospiti (segnata da Stronati) che rompe l’equilibrio (42-45 al 30′). Il canestro dalla distanza e, soprattutto, la stanchezza sempre crescente, hanno l’effetto di tramortire le battipagliesi che, nell’ultimo quarto, fanno fatica a trovare la via del canestro. Il “sortilegio” si spezza solo al 37′ grazie a Potolicchio (che segnara’ 8 degli 11 punti complessivi degli ultimi 10′) ma, nel frattempo, le marchigiane hanno già scavato un margine di 10 lunghezze con le biancarancio (44-54) che riescono a gestire con relativa tranquillità fino alla sirena finale.

Il tabellino della Omeps Afora Givova Battipaglia: Lombardi 2, Seka 7, Castelli 3, Potolicchio 14, Cutrupi 16, Rylichova 11, Feoli, Catarozzo ne, Mastursi ne, Cavallo ne, Chiovato B. ne. All. Maslarinos.

Articolo di Paolo De Vita pubblicato su Spunti&Appunti

Articoli simili

SEGUICI

11,542FansMi piace
82FollowerSegui

Ultimi articoli