venerdì, Aprile 12, 2024

Battipaglia. Filt Cgil e Pd: la sosta selvaggia negli stalli degli autobus la pagano gli autisti della Sita

Comunicato stampa della Filt CGIL e Pd Battipaglia

La sosta selvaggia degli automobilisti, negli stalli riservati agli autobus della Sita, la “pagano” gli autisti. I sindacati alzano la voce dopo l’ennesimo episodio verificatosi a Battipaglia, dove la polizia municipale ha sanzionato un conducente della Sita impegnato a far scendere i passeggeri in una delle fermate previste dal percorso. Alcuni veicoli, parcheggiati negli spazi appositi, hanno di fatto ostacolato la regolare sosta costringendo l’autista a fermarsi al centro della carreggiata. I vigili hanno ben pensato di multare il conducente senza neppure dargli la possibilità di contestarla. Insomma: oltre al danno la beffa.

La Cgil ha già chiesto i chiarimenti sottolineando che in particolare a Battipaglia, il controllo sulla sosta dei veicoli negli stalli riservati ai pullman sia un totale disastro, e che i caschi bianchi sorvegliano solamente la zona adiacente all’ex cinema Garofali dimenticando completamente tutte le restanti fermate cittadine. Non è la prima volta che un’autista della Sita si ritrova, dopo qualche giorno, con una multa da pagare a sue spese e a sua insaputa. Dalle foto, inoltre, si può notare come in diversi punti della città, puntualmente, ad ogni fermata, si ritrovano auto parcheggiate che impediscono la sosta ai mezzi di trasporto. I sindacati, oltre ad esprimere il proprio rammarico, hanno già ufficialmente richiesto, tramite una nota scritta, un incontro con il comandante dei caschi bianchi e con la sindaca Cecilia Francese, si spera al più presto, per ottenere i necessari e giusti chiarimenti e per chiedere mdellaaggiori controlli e flessibilità da parte dei vigili urbani. Il Partito Democratico, oltre ad esprimere solidarietà nei confronti dei lavoratori Sita, appoggia in pieno la battaglia dei sindacati, mostrando vicinanza e sposando la causa. L’episodio che ha colpito gli autisti denota come in termini di vivibilità, e di viabilità, la città di Battipaglia ha ormai toccato uno dei punti più bassi della storia. L’abbandono di numerose zone, che sembrerebbero “centrali” solamente sulla carta, sono lo specchio riflesso di una città che necessita urgentemente di un’inversione di marcia per evitare il tracollo definitivo.

Articoli simili

SEGUICI

11,542FansMi piace
85FollowerSegui

Ultimi articoli