venerdì, Giugno 21, 2024

Basket femminile. Serie A2. Battipaglia supera il Cus Cagliari e vola verso i play off

Al PalaZauli, nell’incontro valevole per la ventitreesima giornata del campionato di Serie A2 Femminile, Girone Sud, vittoria importantissima per la OMEPS SilotrailersAforAGIVOVA Battipaglia (nella foto di Carlo Ferrara) che, superando un assai combattivo CUS Cagliari, ottiene, con tre giornate di anticipo, la qualificazione aritmetica ai Play-Off. Risultato finale: 80-65.

La cronaca.

Primo quarto suddiviso in tre segmenti. È il CUS Cagliari a partire meglio: Stawinska e Giangrasso firmano il +4 esterno del minuto 2 (3-7). La reazione di Battipaglia è, però, immediata e veemente: i canestri e le giocate di Ferrari (che chiuderà la prima frazione già ad un passo dalla doppia cifra, 8 punti per lei) e le percentuali importanti dalla distanza consentono alle padrone di casa non solo di superare le sarde, ma anche di provare la fuga (+12 al 7’, 21-9). La parte finale del periodo, però, vede nuovamente brillante il CUS che, anche sfruttando il rallentamento delle biancoarancio, accorciano sensibilmente. Al 10’, Battipaglia è avanti di 8 (23-15).

L’inizio del secondo quarto è da sogno per le ospiti e da incubo per le padrone di casa: Cagliari, infatti, con Caldaro, Gagliano e Saias in evidenza, firma un pesantissimo 0-13 di parziale che, al minuto 14, vuol dire +5 esterno (23-28). Battipaglia, improvvisamente, è andata in grossa difficoltà, specie in una fase offensiva nella quale si fa fatica a produrre soluzioni efficaci. Sono 4 punti consecutivi di Cutrupi ad interrompere il lungo digiuno delle biancoarancio, ma i problemi, in casa O.ME.P.S. Afora Givova, non sono affatto risolti, tant’è vero che il CUS torna subito ad allungare (+6 al 27’, 29-35). Anche nell’ultima parte del primo tempo, Battipaglia soffre, trovando in Crudo un appiglio prezioso per non scivolare troppo indietro nel punteggio, anzi recuperando qualcosa. All’intervallo lungo, le sarde sono avanti di 3 (35-38).

La prima metà del terzo quarto è altamente spettacolare con le due compagini che segnano a ripetizione regalando anche giocate di qualità: Ferrari da una parte, Stawinska dall’altra si producono in momenti di basket eccellente. Le padrone di casa, intanto, sono brave a ricucire lo strappo e ad agganciare le ospiti: al minuto 25, siamo sul 50-50. Nella seconda metà del periodo, entrambe le squadre rifiatano: in 5 minuti si assiste a pochi canestri, sebbene il livello di adrenalina non si abbassi affatto. A permanere è anche l’equilibrio, spezzato da Alford (molto consistente la sua prova, chiuderà con 14 punti e 15 rimbalzi all’attivo) soltanto a pochi secondi dalla fine del quarto: è lei a consentire a Battipaglia di presentarsi, al 30’, con 2 lunghezze di vantaggio (56-54).

Ad inizio ultimo quarto, partenza sprint per Battipaglia che, grazie a 4 punti consecutivi di un’ottima Crudo (di grande spessore la sua prestazione, brillante il suo rientro dopo l’infortunio patito a Matelica, 10 punti e 5/7 dal campo per lei), al 32’ è avanti di 6 (60-54). Cagliari, con la generosità messa in campo finora, prova a rispondere immediatamente, ma le padrone di casa, lanciatissime, continuano a spingere forte: Ferrari, immarcabile, segna e fa segnare le sue compagne dispensando sprazzi di gran classe. È soprattutto grazie a lei (MVP e top scorer del match con 20 punti all’attivo) che le padrone di casa ampliano sempre più un margine che, al minuto 36, è di 15 lunghezze (71-56). A quel punto, stante anche la fisiologica stanchezza di un Cus spesosi con ardore, è fatta per la O.ME.P.S. Afora Givova Battipaglia che, al suono della sirena conclusiva, può festeggiare non soltanto il successo (per 80-65), ma anche, con tre turni di anticipo, la qualificazione ai Play-Off.

Risultato finale: 80-65 (23-15; 35-38; 56-54; 80-65).

Tabellino del match:

O.ME.P.S. Afora Givova Battipaglia

Lombardi 5, Seka 7, Crudo 10, Potolicchio 6, Zanetti 2, Cutrupi 9, Alford 14, Chiovato 2, Milani 5, Ferrari 20. Coach: Maslarinos.

CUS Cagliari

Puggioni 7, Paoletti 8, Caldaro 7, Venanzi, Saias 7, Giangrasso 8, Gagliano 11, Usai, Stawinska 13, Striulli 4. Coach: Xaxa.

Articoli simili

SEGUICI

17,836FansMi piace
1,950FollowerSegui
912IscrittiIscriviti

Ultimi articoli