domenica, Febbraio 25, 2024

Dpcm. Opportunità per il comune di Salerno di assumere 16 nuove figure professionali

Il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri (Dpcm) rappresenta un raggio di speranza per il Comune di Salerno, alle prese da anni con una situazione di emergenza in termini di personale.

Nel corso degli ultimi giorni, la squadra di assessori ha dato il via libera all’adesione dell’ avviso pubblico finalizzato all’acquisizione delle manifestazioni d’interesse. Questo processo mira a selezionare tecnici e funzionari che saranno incaricati di svolgere, per conto degli enti pubblici, le attività del Programma Nazionale di Assistenza Tecnica Capacità per la Coesione.

Grazie al Dpcm, le amministrazioni del Sud, tra cui il Comune di Salerno, potranno beneficiare di fondi finalizzati a consentire nuove assunzioni. L’obiettivo è quello di potenziare il personale dedicato all’attuazione dei vari progetti volti a sfruttare in modo efficace le risorse provenienti dalle politiche di coesione europee.

Dalle recenti risultanze, emerge un quadro critico per il Comune di Salerno, con una carenza di 130 funzionari, oltre ai 358 già presenti nell’organico. Il personale attualmente impiegato per l’attuazione dei progetti finanziati dalle risorse delle politiche di coesione è composto da soli cinque individui, tutti con contratti a tempo determinato.

La decisione della giunta comunale di aderire all’avviso pubblico rappresenta un passo significativo per colmare queste lacune e garantire una gestione più efficiente ed efficace delle risorse disponibili. Si spera che queste nuove assunzioni contribuiscano non solo a colmare il divario di personale ma anche a promuovere lo sviluppo sostenibile e la coesione all’interno della comunità salernitana.

Articoli simili

SEGUICI

11,542FansMi piace
85FollowerSegui

Ultimi articoli