martedì, Aprile 23, 2024

Battipaglia. Debito di 400mila € del Comune nei confronti di EcoAmbiente Spa, rischio nuovo aumento della tassa sulla spazzatura

Sono 400mila Euro i debiti del Comune di Battipaglia nei confronti della società EcoAmbiente Salerno Spa, azienda pubblica provinciale che si occupa di smaltire anche i rifiuti solidi urbani della città capofila della piana del Sele. Una somma esosa che sarà riversata, come per legge, sulla bolletta della Tari a carico dei cittadini e dal prossimo anno le famiglie dovranno sopportare un altro aumento di circa il 5%. Ricordiamo che già lo scorso anno la tassa sulla spazzatura è stata aumentata del 5%, con un introito maggiore per le casse dell’ente locale di circa 600mila euro. Nell’ultimo Consiglio comunale, la maggioranza del sindaco Cecilia Francese, ha portato l’argomento in discussione con una variazione di bilancio, finalizzata al pagamento dei debiti. Sull’argomento, però, è intervenuto Maurizio Mirra di Civica Mente, che ha chiesto ed ottenuto un rinvio al fine di analizzare meglio il debito del Comune e accertare nell’apposita commissione consiliare i criteri di ripartizione di EcoAmbiente. La maggioranza ha acconsentito al rinvio della discussione e, quindi, non c’è stata la variazione di bilancio.  Solo per la cronaca, nel protocollo d’Intesa con la Giunta Bassolino e il commissario straordinario per i rifiuti, nei primi anni Duemila, il Comune di Battipaglia avrebbe dovuto, ogni anno, ricevere dei ristori intermini economici per il danno ricevuto dall’insediamento e messa in opera dell’ex Cdr, oggi TMB.

Articoli simili

SEGUICI

11,542FansMi piace
85FollowerSegui

Ultimi articoli