sabato, Maggio 25, 2024

Pontecagnano. Pikentia Echoes Festival: al Museo archeologico la presentazione del libro del Prof. Carmine Pinto

Venerdì 19 aprile alle 18.30 al Museo archeologico nazionale di Pontecagnano “Etruschi di Frontiera” lo storico e scrittore Carmine Pinto, professore ordinario di Storia contemporanea presso l’Università degli studi di Salerno, presenterà in dialogo con Stefania Cavaliere, il suo libro “Il brigante ed il generale. La guerra di Carmine Crocco ed Emilio Pallavicini di Priola” (Laterza), nell’ambito della rassegna culturale “Pikentia Echoes Festival” promossa dall’assessorato alla Cultura e Beni Culturali del Comune di Pontecagnano Faiano, con il patrocinio della Provincia di Salerno e della Regione Campania, in collaborazione con il Museo archeologico nazionale di Pontecagnano che ospita l’iniziativa.

«La rassegna culturale “Pikentia Echoes” rappresenta il punto di riferimento del nostro territorio avendo come bussola due concetti: partire dalla nostra storia e raccontarla con nuovi valori e significati, offrire spunti di dialogo e di riflessione grazie alla presenza di autorevoli ospiti – dichiara l’assessore alla Cultura e Beni Culturali del Comune di Pontecagnano, Roberta D’Amico – La sfida è quella di avviare un processo culturale che sappia parlare ai molti e non ai pochi. Dobbiamo valorizzare il nostro patrimonio culturale con l’obiettivo di far crescere il nostro tessuto sociale». «Quello della promozione della cultura è un lavoro certosino, che compiamo ogni giorno grazie ad un Assessorato particolarmente attivo ma anche ad un fitto e vivo partenariato con una serie di realtà che ci accompagnano in un processo di diffusione di valori e conoscenze che dobbiamo alimentare ogni giorno, tra i giovani ma non solo – dichiara il sindaco di Pontecagnano, Giuseppe Lanzara – Siamo più che entusiasti di questi momenti e li sosterremo sempre con il massimo delle nostre risorse umane e materiali». «Il Museo collabora attivamente a eventi culturali di spessore, come quelli del “Pikentia Festival”, perché favoriscono la coesione della comunità e lo scambio di esperienze culturali – dichiara la direttrice del Museo archeologico nazionale di Pontecagnano, Serena De Caro – Gli incontri con gli autori sono l’occasione per promuovere la conoscenza di storie di un periodo più recente, nel quale si costituisce il nostro Paese, come nel caso del libro del prof. Carmine Pinto, in una cornice come il Museo, che racconta storie e identità del nostro passato».

Articoli simili

SEGUICI

11,542FansMi piace
85FollowerSegui

Ultimi articoli