martedì, Novembre 24, 2020

Cosmetica Italia. Estetisti e parrucchieri chiusi, a rischio 50.000 imprese

Parrucchieri ed estetisti chiusi fino al 31 maggio 2020, scatta la denuncia di Cosmetica Italia. L’associazione di settore esprimere una profonda preoccupazione ritenendo che le ultime misure, avranno insostenibili conseguenze su un settore economico grande e frammentato, costituito da piccole imprese già in difficoltà a causa del lungo periodo di chiusura obbligatoria per l’emergenza Coronavirus. «Come produttori di cosmetici – ha commentato il presidente dell’Associazione, Renato Ancorotti (nella foto) – siamo preoccupati per una decisione che avrà impatti sia sul canale distributivo di acconciatori e centri estetici sia sulla filiera produttiva, con inevitabili ricadute occupazionali. Il settore è certamente in grado di darsi ulteriori regole igienico-sanitarie rigorose, a completamento di quelle efficaci già normalmente applicate, per una ripresa rapida che coniughi attenzione alla salute e alla sicurezza degli operatori e dei clienti, richiesta di benessere dei cittadini e riduzione degli impatti sociali. Dobbiamo purtroppo considerare che nessun tavolo è stato aperto per la definizione di un protocollo sanitario condiviso finalizzato alla ripresa in sicurezza di queste attività. Confidiamo però che sia ancora possibile un ripensamento del governo ed una ridefinizione delle regole a sostegno della categoria». Acconciatori ed estetisti rappresentano la seconda categoria artigianale nel nostro paese e il prolungamento del lockdown delle loro attività fino al 1 giugno genererebbe inevitabilmente una grave crisi sociale a carico di quasi 300.000 famiglie italiane, per 90 giorni senza una fonte di reddito e senza alcuna misura di sostegno efficace. Le conseguenze saranno la cessazione definitiva di oltre un terzo delle attività – fino a 50.000 negozi, con la probabile ricaduta occupazionale per oltre 100.000 addetti – con il rischio di favorire la nascita e la diffusione di lavoro nero a domicilio senza controlli né misure di sicurezza, incrementando in modo esponenziale il pericolo di contagio che le misure vorrebbero evitare. L’attività di acconciatori e centri estetici genera un volume di affari che supera i 6 miliardi di euro e impiega oltre 263.000 addetti in 130.000 saloni. Il 90% delle 130.000 imprese è costituito da unità con 2 persone occupate in media, capaci di generare fatturati e margini appena sufficienti a garantire la gestione giornaliera dell’esercizio. Alla luce dei dati e delle considerazioni esposte e della natura ancora non dispositiva delle dichiarazioni del Presidente Conte, Cosmetica Italia ha avanzato con forza la richiesta di una riapertura dei saloni di acconciatura e dei centri estetici con tempi e modi anticipati rispetto alle comunicazioni effettuate dal governo, per la sopravvivenza e la salvaguardia di un settore fondamentale per l’economia e le famiglie italiane.

[widgetkit id=”19″ name=”AXA”]


Articoli simili

SEGUICI

10,235FansMi piace
60FollowerSegui

Ultimi articoli

Salerno, Polizia di Stato: evade dagli arresti domiciliari. Arrestato.

Gli agenti della Polizia di Stato hanno tratto in arresto S.P,  cittadino polacco, stabilmente residente a Salerno,  per l’evasione dagli arresti domiciliari...

Battipaglia. Valerio Longo replica a Michele Alessio

Mi si accusa di essere rimasto in maggioranza fino a qualche mese fa. Ebbene sì, la verità è che ho cercato, purtroppo...

Salerno. La Guardia di Finanza denuncia 75 persone per indebita percezione di buoni spesa.

Nell’ambito della collaborazione istituzionale intrapresa con il Comune di Salerno a partire dallo scorso mese di aprile, la Guardia di Finanza del...

Bellizzi: i positivi al covid-19 scendono ad 84

l sindaco di Bellizzi Mimmo Volpe - attraverso i social network - ha aggiornato la cittadinanza in merito alla situazione covid-19. Il...

Battipaglia. Michele Alessio di “Con Cecilia” replica alle accuse di Valerio Longo

Comunicato stampa del gruppo consiliare "Con Cecilia" Ancora una volta il capogruppo consiliare dimissionario di Forza Italia, Valerio Longo,...