martedì, Novembre 24, 2020

50 anni dalle prime elezioni regionali: dichiarazione del Presidente Mattarella

Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha rilasciato la seguente dichiarazione:

«Cinquant’anni or sono i cittadini delle Regioni a statuto ordinario vennero chiamati per la prima volta alle urne per eleggere i loro rappresentanti nei Consigli regionali. Si completava così il disegno dei Costituenti e la democrazia nel nostro Paese compiva un ulteriore, significativo passo in avanti, ampliando le sue basi e rafforzando il carattere pluralista delle sue istituzioni.

La Repubblica nasce nel rifiuto del carattere autoritario e centralista dello Stato, inasprito dal regime fascista, contro la tradizione dei liberi Comuni e delle identità dei territori, ricchezza della civiltà dell’Italia.

Il principio di autonomia, delle Regioni e degli enti locali, è alle fondamenta della costruzione democratica, perché appartiene al campo indivisibile delle libertà e costituisce un regolatore dell’equilibrio costituzionale.

L’esperienza delle Regioni ha attraversato diverse stagioni, è stata oggetto di confronti molto intensi, e di riforme che hanno modificato non solo il profilo legislativo e amministrativo degli enti, ma anche il funzionamento complessivo dei poteri democratici della Repubblica.

Dopo mezzo secolo di esperienza la riflessione è ancora aperta, e la stessa lotta alla pandemia ci ha posto di fronte a nuovi interrogativi su come rendere migliore il servizio ai cittadini ed evitare che conflitti e sovrapposizioni tra istituzioni possano creare inefficienze paralizzanti o aprire pericolose fratture nella società.

La libertà dei territori e l’autonomia delle comunità sono un contributo all’unità nazionale, nel quadro di una leale collaborazione tra i diversi livelli istituzionali.

Le intese tra Stato, Regioni, Comuni, Province sono parte qualificante dell’azione di governo.

Le diversità – se non utilizzate in modo improprio – sono un moltiplicatore di crescita civile, economica, culturale.

L’Europa stessa è chiamata a valorizzare la dimensione regionale, come vettore di integrazione.

Affinché il pluralismo e la sussidiarietà assumano il valore che è loro proprio, è necessario che questi concorrano alla realizzazione dei principi fondamentali di solidarietà e di uguaglianza sanciti dalla Costituzione.

Le Regioni e le autonomie degli enti locali accresceranno le opportunità del Paese, anche in questa stagione di ripartenza, se sapranno contribuire a garantire e rendere effettivo il carattere universale dei diritti sociali e di cittadinanza del popolo italiano, al cui servizio tutte le istituzioni democratiche sono poste.

Siamo chiamati a una prova impegnativa: l’Italia ha le carte in regola per superare la sfida. Non vincerà da solo un territorio contro un altro, non prevarrà una istituzione a scapito di un’altra, ma solo la Repubblica, nella sua unità.

Decisiva sarà la capacità di tenere insieme pluralità e vincolo unitari».


Articoli simili

SEGUICI

10,235FansMi piace
60FollowerSegui

Ultimi articoli

Salerno, Polizia di Stato: evade dagli arresti domiciliari. Arrestato.

Gli agenti della Polizia di Stato hanno tratto in arresto S.P,  cittadino polacco, stabilmente residente a Salerno,  per l’evasione dagli arresti domiciliari...

Battipaglia. Valerio Longo replica a Michele Alessio

Mi si accusa di essere rimasto in maggioranza fino a qualche mese fa. Ebbene sì, la verità è che ho cercato, purtroppo...

Salerno. La Guardia di Finanza denuncia 75 persone per indebita percezione di buoni spesa.

Nell’ambito della collaborazione istituzionale intrapresa con il Comune di Salerno a partire dallo scorso mese di aprile, la Guardia di Finanza del...

Bellizzi: i positivi al covid-19 scendono ad 84

l sindaco di Bellizzi Mimmo Volpe - attraverso i social network - ha aggiornato la cittadinanza in merito alla situazione covid-19. Il...

Battipaglia. Michele Alessio di “Con Cecilia” replica alle accuse di Valerio Longo

Comunicato stampa del gruppo consiliare "Con Cecilia" Ancora una volta il capogruppo consiliare dimissionario di Forza Italia, Valerio Longo,...