venerdì, Luglio 1, 2022

Matteo Renzi: la politica non è un reality show. La crisi è aperta da mesi e non da noi

“Crisi aperta da mesi e non da noi. Non giochiamo con le istituzioni, la politica non è un reality show”. Così Matteo Renzi alla stampa parlamentare ieri in conferenza nell’annunciare le dimissioni dal Governo delle ministre e del sottosegretario Scalfarotto Ma sul voto aggiunge: “Non ci sono le condizioni in Parlamento, si vota nel 2023. Se ci vogliono, non saremo segnaposto. La crisi è aperta da mesi, e non da noi, noi non vogliamo aprire le crisi ma risolvere i problemi. Non vogliamo aprire le crisi ma aprire le scuole. Abbiamo fatto nascere questo governo contro il senatore Salvini che chiedeva i pieni poteri. Non consentiremo a nessuno di avere i pieni poteri”, ha continuato Matteo Renzi: “Noi non giochiamo con le istituzioni, la politica non è un reality show, non si fa con le veline ma affrontando i problemi nelle sedi politiche, nelle sedi istituzionali, in Parlamento. La Costituzione non è una storia su Instagram. Se le forze politiche dell’attuale maggioranza hanno voglia di affrontare i temi, lo facciano ma senza rinviare ancora. Senza continui giochi di parole, comunicati roboanti. Abbiamo posto tre questioni al premier”. Quali sono gli sbocchi della crisi? “Spetta a Conte deciderlo. Ho messo un solo paletto: no ribaltoni e no alla destra sovranista e antieuropeista.

Articoli simili

SEGUICI

11,542FansMi piace
79FollowerSegui

Ultimi articoli