martedì, Agosto 3, 2021

Cassa integrazione usata per svuotare il sito di Terni: Treofan Italy indagata per truffa allo Stato

Truffa aggravata ai danni dello stato. L’inchiesta coinvolge la filiale italiana della società, proprietà della multinazionale indiana Jindal e tre manager che hanno svolto funzioni operative e gestionali all’interno del sito ternano, per il quale Jindal ha avviato le procedure di messa in liquidazione: si tratta dell’amministratore delegato di Treofan Germany, del direttore finanziario della stessa società e del rappresentante legale di Trofan Italy nel periodo luglio-ottobre 2020, indagati  a piede libero. Le indagini della Guardia di Finanza hanno portato alla scoperta di un utilizzo indebito dello strumento della Cassa Integrazione Covid -19: sulle 50.000 ore richieste per il periodo agosto-ottobre infatti, Jindal ne avrebbe utilizzate appena 2000 ed il sospetto degli inquirenti è che il resto sia stato utilizzato per trasferire – sostanzialmente a spese dello stato – materiale e commesse dal sito ternano a quelli di Jindal in Germania ed a Brindisi.

 “L’accesso alla cassa integrazione – hanno spiegato i finanzieri – sarebbe stato strategico al solo fine di creare le condizioni favorevoli allo svuotamento del
magazzino della sede ternana dei prodotti finiti e delle materie prime, tanto è vero che quando un nuovo Dpcm ha slegato l’impossibilità di licenziare dalla cassa integrazione, l’azienda ha cominciato a muoversi, da ottobre in avanti, verso quello che era il suo obiettivo e quindi mettere in liquidazione il sito ternano. Ad ottobre tale scenario, con un ulteriore Dpcm, è mutato e la Treofan ha subito fatto richiesta di 9 delle 18 settimane previste per poter adire ai licenziamenti”. I militari del Nucleo di Polizia Economico e Finanziaria hanno sottoposto a sequestro il profitto del reato, circa 15.000 euro, invece per i tre manager coinvolti – estraneo il liquidatore che ha gestito l’ultima fase su mandato di Jindal – scatterà l’azione penale.

Articoli simili

SEGUICI

11,542FansMi piace
71FollowerSegui

Ultimi articoli