martedì, Aprile 16, 2024

Battipaglia. I fratelli Luigi ed Alessandro Pippa conquistano l’argento agli Internazionali di judo

Articolo di Massimo Guarino pubblicato dal quotidiano sportivo online online “Spunti&Appunti”

E’ stato un fine settimana all’insegna del judo e del divertimento, quello visto nella stupenda cornice della “Zoppas Arena” di Conegliano. Dopo due anni di stop dovuti alla pandemia da Covid-19, è ripartita una delle competizioni italiane più prestigiose: il 34° torneo internazionale “Judo Vittorio Veneto – Città di Conegliano”. Alla “Zoppas Arena si sono svolte, il 18 e 19 febbraio 2023, le gare relative alle categorie junior e senior (maschili e femminili) con una platea di oltre 2000 atleti. Numeri davvero importanti con più di 300 società provenienti da tutto il territorio nazionale e da altri dieci Paesi tra cui: Francia, Germania, Romania, Polonia, Algeria ed Ucraina.
Ed a portare alto, ancora una volta, il nome della nostra città sono stati i fratelli Luigi (cat. 81 kg) ed Alessandro (cat. 60 Kg) PIPPA, in forza alla “Nippon Club Napoli” dei Maestri Lello e Massimo PARLATI (non solo eccellenti tecnici della blasonata società partenopea, ma anche della nostra Nazionale Italiana ndr).
I fratelli Pippa salgono entrambi sul secondo gradino più alto della “kermesse” conquistando due medaglie d’argento, che valgono l’oro, e che vanno ad arricchire il loro già prezioso palmarès.
Abbiamo raggiunto i due campioni battipagliesi telefonicamente, il primo a parlare è Luigi e queste sono le sue parole: “sono molto felice di questo risultato, sono salito sul tatami con leggerezza e tranquillità. Ho effettuato cinque incontri e sono rimasto sempre concentrato ed ho usato la testa, ragionando su ogni azione da adottare. Voglio essere sincero, ho vissuto questa competizione come una gara di mera preparazione per l’ “Open di Roma” che si terrà nei primi di marzo”.
Abbiamo poi ascoltato Alessandro, che dei due fratelli è il più piccolo, e che con grande emozione ci ha rappresentato:” sono anche io molto contento del risultato raggiunto e soprattutto di come ho combattuto. In sincerità posso dire di aver affrontato le gare senza mai farmi intimorire dagli avversari e di aver conquistato con tenacia e determinazione il “pass” per la finale, classificandomi secondo”.

Articoli simili

SEGUICI

11,542FansMi piace
85FollowerSegui

Ultimi articoli