lunedì, Settembre 27, 2021

Torre Annunziata. Per sfuggire ad arresto, si getta in mare, rischia di annegare

Ha tentato la fuga dai carabinieri che lo inseguivano dopo lo ”scippo” di una borsa a una donna: si è lanciato in mare nelle acque del porto e ha nuotato finche’ le forze gli sono venute meno ed e’ stato ripescato dai militari della Guardia Costiera quando era al limite della resistenza, rischiando di annegare. E’ successo a Torre Annunziata, dove un uomo, notato dai carabinieri nel momento in cui compiva lo scippo di una borsa, per evitare di essere raggiunto e arrestato dai militari si è tuffato dal molo di Ponente. Ha nuotato per più di 500 metri, fino a quando non ce l’ha fatta più. Dopo due ore in acqua ha dovuto arrendersi. A salvarlo sono stati gli uomini della Capitaneria di porto, che lo avevano inseguito con una motovedetta. Zuppo e sfinito, è stato issato a bordo e trasportato alla banchina dove lo aspettavano i carabinieri. Prima degli arresti, però, lo scippatore è stato soccorso e portato in ospedale al Maresca di Torre del Greco.

Articoli simili

SEGUICI

11,542FansMi piace
73FollowerSegui

Ultimi articoli